Il cielo non c' è

Galileo: "Tutto il mondo era contro di loro, contro Bruno e Copernico... ma loro avevano ragione!"

Sagredo: "Ora calmati Galileo.."

Galileo: "Ora svegliati Sagredo!"


Il secolo nuovo dà nuovi strumenti

Così Galileo attraverso le lenti

Vide la luna, le valli, i suoi monti:

Che la luna è il cielo per noi

Quanto noi siamo il cielo per lei,

Che non c'è differenza essenziale e cioè

Vide che il cielo non c'è.


Han fama da sempre di pecore nere

Quanti rifiutan di prender per vere

Teorie messe lì perché prone al potere

Ma sbirciando nel cannocchiale

Galileo vide il bene ed il male

E decise di esser padrone di sé:

Vide che il cielo non c' è.


E se la chiesa condannò Bruno

E se il potere sul rogo lo uccise

Quel verdetto ora grida ad ognuno

E condanna chi lo emise


Quando studiavi come cadono i gravi

Quel che ogni signore voleva dai savi

Era dire che è dio a volerci suoi schiavi;

Solo questo voglion che osservi:

Come cadono in ginocchio i servi.

Ma quei savi, hai capito, son solo lacché

Tu hai visto che il cielo non c' è.



comments powered by Disqus