Il fiume scorre

S' è vero che la notte, anche se lunga, anche se scura,

Nasconde in grembo il giorno, suo assassino

Se è vero che la notte, anche se è lunga è fa paura

Nasconde in grembo il prossimo mattino

Di notte allora il giorno è già in cammino


Se è vero che ogni fine di un inizio è nascondiglio

Perché nell' una l' altro è già compreso

E se quel che comincia di quel che finisce è figlio

Il frutto che ora gusti già contiene

Il seme di domani, gioie e pene


E il fiume scorre, anche se a volte scorre lento,

Il fiume scorre e chi coltiva raccoglie


Se è vero che la pioggia d' oggi è il pane di domani

Se a terra è presto atteso quel che vola

Se maneggiar denaro annerisce cuori e mani

Chi col sopruso al tavolo banchetta

Nel letto già l' attende la vendetta


E il fiume scorre, anche se a volte scorre lento,

Il fiume scorre e chi coltiva raccoglie


Brucia fuoco

Divori il legno che ti dà la vita e ridi

Dei suoi tormenti e della sua agonia tu vivi

Ma bruciando ti uccidi


... e chi coltiva raccoglie...

comments powered by Disqus