Gli alloggi della servitù

Conosci la stanza dei servi?

È quella coi fiori dipinti

Ha porte e cancelli però sono finti

Unico oblò la TV


E dentro alla stanza dei servi

Ti mandano dei professori

Impari che dentro stai meglio che fuori

E tacere è una grande virtù

Negli alloggi della servitù


Insegnano a tutti noi servi

A ornare le nostre catene

E che se ti picchiano è per il tuo bene

Subisci o si arrabbia Gesù


Soffrir nella stanza dei servi

Succede soltanto a pensare

Che un cane stia meglio se senza collare

Mordiam chi ci affranca quaggiù

Negli alloggi della servitù


E ti crescon con fiabe che saranno i tuoi sogni

Finirai per sentire come tuoi i loro bisogni

Ma la senti strisciante quell' insoddisfazione

Di chi recita senza passione

Un ruolo di cui altri han scritto il copione


Ti abitui alla stanza dei servi

Col tempo diventerà usuale

Perfino l' assurdo diventa normale

E un mondo diverso è tabù


Ti cambia la stanza dei servi

Un uomo si adatta a tutto

E s' inventa il bello nel regno del brutto

E scordi che sei anche tu

Negli alloggi della servitù.


E ti crescon con fiabe che saranno i tuoi sogni

Finirai per sentire come tuoi i loro bisogni

Ma la senti strisciante quell' insoddisfazione

Di chi recita senza passione

Un ruolo di cui altri han scritto il copione

comments powered by Disqus