Non verità definitive ma strumenti di indagine

07.05.2017

Diceva Brecht che la lavagna esprime la massima qualità della scienza sperimentale: consente di cancellare domani quello che è stato scritto oggi. Non si tratta ovviamente di scetticismo o sofistica; non si tratta di affermare che non esista la verità: si tratta di capire che la realtà muta, che l' unica cosa stabile è il cambiamento; che il metodo con cui è stata scoperta una verità vale più - ed è più duraturo - della verità stessa.

La verità non è che una descrizione corrispondente a quanto la prassi comunica; la prassi di una qualunque realtà - e quindi la sua descrizione, la sua verità - non può che dipendere dal contesto col quale si trova in relazione, da cui è determinato e che, a sua volta, determina in un rapporto dialettico: le verità hanno natura storica, valgono solo all' interno di uno scenario storicamente determinato (e non oltre).

Come il principio dell' ago magnetico vale più della direzione verso cui l' ago punta in un determinato momento, così lo strumento analitico vale più delle verità che genera.

Errore comune è adottare l' approccio opposto; la storia è piena di uomini che hanno scolpito nella pietra verità del tipo "domani è lunedì". Hanno sacralizzato l' affermazione; l' hanno sostenuta contro ogni evidenza; hanno infine liquidato la faccenda dicendo di aver seguito una falsa verità e di aver finalmente capito la verità: domani non sarà lunedì ma mercoledì (!)

Questi personaggi (e siamo noi, chi più e chi meno spesso, chi in alcuni ambiti chi in altri) trasformano la verità in errori e finiscono col sostituire all' errore un identico errore, solo diverso.

Ecco un passo che trovo illuminante; si riferisce all' indagine socio-economica di un personaggio che ha fatto dell' approccio dialettico un' arte: fateci sapere che ne pensate.

...una sola cosa importa: trovare la legge dei fenomeni indagati. E non è importante solo la legge che li governa in quanto hanno forma finita e si trovano in un nesso osservabile in un periodo di tempo dato: importante è soprattutto la legge del loro mutamento, del loro sviluppo, ossia del trapasso dei fenomeni da una forma nell' altra, da un ordinamento di quel nesso ad uno nuovo.

Una volta scoperta tale legge, si indagano nei particolari le conseguenze con cui la legge si manifesta nella vita sociale.